Boss Provenzano preoccupato per l’impotenza

Il boss mafioso Bernardo Provenzano era preoccupato per la sua virilitá, soprattutto dopo l’intervento alla prostata eseguito in una clinica francesce. Il sorprendente inedito emerge dai pizzini rinvenuti nel casolare di Montagna dei Cavalli, in cui il capomafia venne arrestato l’11 aprile del 2006. Dopo l’intervento per il tumore alla prostata, provenzano fece una ricerca su un’enciclopedia medica e trascrisse i risultati su uno dei tanti pizzini scritti a macchina. L’eloquente titolo del bigliettino ritrovato nella masseria è ‘Come si cura l’impotenza?’ a cui fa seguito un lungo elenco di rimedi, dalla psicoterapia alla terapia ormonale fino al «recentissimo farmaco da assumere per bocca prima del rapporto».


Scopri di più da Nino Amadore

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Commento all'articolo

Scopri di più da Nino Amadore

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading